Blog

Culotte de cheval: cos’è, da cosa dipende e come combatterla

15/10/2018

Culotte de cheval: cos’è, cause e come combatterla

Di:
Culotte de cheval: cos’è, cause e come combatterla

Per culotte de cheval si intende un antiestetico tipo di cellulite, caratterizzato da noduli cutanei e sottoavvallamenti dove l’accumulo di adipe concentrato nella zona tra cosce e glutei, può peggiorare sensibilmente l'aspetto della silhouette femminile, rendendola poco armonica, perché allargano la figura e creano quel fastidioso inestetismo a buccia d’arancia che colpisce le donne di tutte le età, famose e non.

Cosa causa la Culotte de cheval?

Questi fastidiosi e antiestetici cuscinetti di cellulite compaiono in primis a causa della postura: sia quella che si assume indossando i tacchi alti sia quella di chi passa troppo tempo alla scrivania possono favorire questo inestetismo, poiché entrambe le posture rischiano di far accumulare una tensione muscolare che si ripercuote sul lato esterno della coscia, provocando una ritenzione idrica persistente, che il fattore scatenante della nascita della cellulite nella zona tra coscia e gluteo. Un altro fattore è la predisposizione genetica: se una madre ne soffre è più probabile che una figlia ne sia affetta.

Come evitarla senza ricorrere alla chirurgia?

Occorre lavorare sulla postura, evitando di mantenere sempre la stessa per troppo tempo. È importante ad esempio alternare scarpe con il tacco alto a scarpe basse e evitare di stare sedute per troppo tempo, alzandosi ogni tanto dalla scrivania. Un altro valido aiuto è praticare con costanza sport: corsi di pilates e yoga aiutano a correggere le cattive posture oppure ci si può dedicare a sport che armonizzano il corpo come il nuoto, acquagym, il tennis o la corsa. Esercizi mirati come squat ed affondi permettono di lavorare specificamente sulla tonificazione e rassodamento di glutei e fianchi e anche la pedana vibrante può essere un valido aiuto.

Un'altra accortezza riguarda l’alimentazione: si può contrastare la ritenzione idrica riducendo il consumo di sale, bevendo due litri di acqua al giorno e consumare cereali, carni bianche, pesce magro, cotture alla griglia, bollite o a vapore, e consumare alimenti drenanti come asparagi, cetrioli, finocchi, sedano e ananas.

Infine, occorre completare il tutto usando con costanza creme anticellulite (specie se a base caffeina, carnitina o alghe perché aiutano a sciogliere i grassi e a contrastare in maniera mirata la cellulite) e degli scrub una volta a settimana per stimolare il microcircolo con l’automassaggio. Si possono effettuare anche nei centri estetici fanghi come trattamento d’urto, e massaggi drenanti mirati.

Culotte de Cheval: rimedi chirurgici

Siccome è un tipo di cellulite difficile da eliminare totalmente, la soluzione definitiva può essere la chirurgia, tramite le tecniche di liposcultura e liposaspirazione , che con un intervento di circa tre ore e dei tempi di recupero abbastanza rapidi, permettono di modificare la silhouette ed eliminare il grasso in eccesso, rendendola finalmente armonica.

 

Richiedi una consulenza o prenota una visita

Prenota ora