Blog

28/04/2017

Mini Addominoplastica e Addominoplastica: La Differenza

Di:
Mini Addominoplastica e Addominoplastica: La Differenza

Come avere una pancia piatta se dieta e ginnastica non sono sufficienti? È possibile rimediare tramite interventi di chirurgia come mini addominoplastica e addominoplastica: la differenza

Avere una pancia piatta è un desiderio comune non solo tra le donne ma anche in molti uomini. Molto spesso attraverso l’esercizio fisico e una corretta alimentazione, è possibile esaudire questo desiderio. Ma non sempre è così. A volte infatti, dieta e ginnastica non sono sufficienti per eliminare la famosa ‘pancetta’. Stesso discorso anche dopo una gravidanza: si può finalmente ritornare al proprio peso-forma ma ritrovarsi con  un tessuto cutaneo che ha perso totalmente la sua elasticità .

In questi casi è possibile ricorrere alla chirurgia estetica che, tramite interventi come la lipoaspirazione aspirata, mini addominoplastica e addominoplastica, provvederanno ad eliminare il grasso in eccesso sulla zona interessata. Ma qual è la differenza tra mini addominoplastica e addominoplastica? Scopriamolo in questo articolo.

Mini addominoplastica e addominoplastica: qual è la differenza?

 

La mini addominoplastica o addominoplastica sotto ombelicale, è un’operazione che interessa la zona sottostante l’ombelico; lo scollamento del tessuto cutaneo e adiposo è localizzato e dunque limitato, e ciò permette che l’intervento venga effettuato in anestesia locale e in day-hospital.

Durante un intervento di addominoplastica invece, lo scollamento arriva fino alle coste e ha lo scopo di eliminare pelle e grasso in eccesso situato tra la zona dell’ombelico e il confine dei peli pubici. Questo tipo di operazione può anche rimediare eventuali ernie ombelicali, consolidare i muscoli della pancia, eliminare smagliature sotto la fascia dell’ombelico e appiattire la pancia mediante il re-impianto dell’ombelico. Si tratta di un’operazione più complessa della precedente, che si effettua in anestesia generale e richiede 1-2 giorni di ricovero.

Addominoplastica: incisioni e intervento

Di solito durante un intervento estetico all’addome, vengono praticate due tipi di incisioni:

  • Una orizzontale situata sulla zona più bassa dell’addome e che può arrivare ad estendersi anche da un fianco all’altro
  • Un’incisione piccola e circolare, intorno all’ombelico. Questo avviene perché, una volta stirata la cute verso il passo, l’ombelico viene ricollocato in una posizione più alta.

L'obiettivo è rimuovere la cute danneggiata (rilassata, cicatriziale o “smagliata”) utilizzando la cute sana limitrofa.

Miniaddominoplastica: incisioni e intervento

Se si presenta un eccesso di tessuto adiposo sotto l’ombelico e le condizioni del paziente lo permettono, ci si può sottoporre ad un intervento di mini addominoplastica, meno invasivo rispetto al precedente. In questo caso i tessuti vengono scollati solo tra l’incisione sopra la zona pubica e l’ombelico, e non è richiesta la trasposizione di quest’ultimo.

 

Quanto tempo dura l’intervento? La durata, in entrambi i casi, dipende sempre dal tipo di operazione da effettuare: il tempo può variare da un’ora fino a due ora circa.

Addominoplastica o mini addominoplastica: quando ricorrere all’una o all’altra?

Quando ricorrere alla mini addominoplastica:

  • Se il rilassamento della parete addominale non è eccessivo
  • L’adipe da eliminare riguarda soprattutto i quadranti inferiori dell’addome (sotto-ombelicali)
  • La protrusione addominale è causata soprattutto da un po’ di ‘pancetta’

Quando ricorrere all’addominoplastica:

  • In caso di rilassamento esteso di tutta la parete addominale

Queste sono le condizioni ‘ottimali’ e generiche per ricorrere all’uno o all’altro tipo di intervento. È importante però sottolineare che in molti casi ci si trova dinnanzi a  situazioni meno definite e più complesse. In questo casò sarà lo specialista a decidere la tipologia di intervento  più indicata per il soggetto, in base alla sua situazione di partenza .

Addominoplastica e mini addominoplastica: quanto durano i risultati?

I risultati sono permanenti: il tessuto asportato infatti non si rigenera più, mentre le cicatrici tendono con il tempo a schiarirsi e ad appiattirsi definitivamente.

Con il passare degli anni l’invecchiamento cutaneo e il cedimento della parete addominale potrebbero causare un’alterazione della forma dell’addome, da rimediare (se lo si ritiene opportuno) mediante un breve intervento correttivo.

Ti potrebbe interessare: Liposuzione o Liposcultura?

Risultati interventi addominoplastica: sfoglia la fotogallery

Addominoplastica e Miniaddominoplastica

Quali risultati è possibile  ottenere tramite un intervento di addominoplastica?  Per sfogliare la gallery clicca QUI.

Richiedi una consulenza o prenota una visita

Prenota ora