Chirurgia del Corpo

Mastoplastica Riduttiva napoli

La mastoplastica riduttiva

  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli

L'ipertrofia mammaria è definita da un volume mammario troppo importante, in particolare rispetto alla morfologia della paziente.

Tale eccesso di volume è in genere associato ad un cedimento della mammella (ptosi mammaria) e, talvolta, ad un certo grado di asimmetria. L'ipertrofia mammaria ha spesso ripercussioni funzionali (dolori riferiti al dorso, limitazioni nella pratica di alcune attività sportive, difficoltà nell'abbigliarsi).

L'OBIETTIVO

L'intervento chirurgico ha per obiettivo la riduzione del volume delle mammelle, la correzione della ptosi e/o l'eventuale asimmetria, al fine d'ottenere un aspetto estetico armonioso. Tale correzione chirurgica viene praticata in anestesia generale e necessita di un ricovero di 24 ore.

L'INTERVENTO

L'intervento consiste nella rimozione del tessuto ghiandolare in eccesso. Viene conservato un volume sufficiente a garantire un risultato in armonia con la silhouette della paziente e in conformità ai suoi desideri. Il volume ghiandolare residuo è “liftato”, concentrato e rimodellato. È necessario, quindi, adattare l'involucro cutaneo eliminando la pelle in eccesso in modo da assicurare un adeguato sostegno e garbo alle nuove mammelle. I bordi cutanei così incisi, vengono suturati: tali suture determinano delle cicatrici. Queste hanno una forma a T invertita con tre componenti: peri-areolare ( intorno all'areola tra la cute pigmentata e la cute chiara), verticale (tra l'areola ed il solco sotto-mammario), orizzontale (dissimulata nel solco sotto-mammario).

La lunghezza della cicatrice orizzontale è proporzionale all'importanza della ptosi mammaria. In presenza di una ptosi mammaria moderata può venire realizzata una metodica definita “verticale” che consente di evitare la cicatrice trasversale nel solco sotto-mammario e ridurre così la cicatrice alle sue componenti peri-areolare e verticale.

La plastica di riduzione mammaria può essere effettuata a crescita ultimata della paziente (intorno ai 17 anni di età).

Una gravidanza ulteriore è possibile con allattamento, ciononostante viene raccomandato di attendere un periodo di almeno 6 mesi dopo l'intervento.

Il risultato non può essere giudicato che dopo un anno dall'intervento, termine affinché le cicatrici siano mature e si attenuino. Aldilà del miglioramento estetico, tale operazione possiede in genere altri effetti favorevoli riferiti ad un confort maggiore nella pratica di sport, oppure nel modo di abbigliarsi ed in definitiva sullo stato psicologico dell'interessata.

Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Medicina Estetica
Medicina Estetica

La medicina estetica è una branca della medicina che si occupa di tutte quelle cure ed i trattamenti medici che concernono l'estetica dell'individuo.

Chirurgia Plastica
Chirurgia Plastica

In Italia la specializzazione in Chirurgia Plastica viene conseguita dopo un periodo di formazione di 5 anni presso una Scuola Specialistica Universitaria.

Chirurgia Estetica
Chirurgia Estetica

La Chirurgia Estetica o "chirurgia dell'apparenza" trae le proprie origini dalla Chirurgia Plastica utilizzandone le medesime procedure operative.

Richiedi una consulenza o prenota una visita

Prenota ora