Chirurgia del Corpo

Mastoplastica Riduttiva avellino

La mastoplastica riduttiva

  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli
  • mastoplastica riduttiva Napoli

Che cos'è la mastoplastica riduttiva

La mastoplastica riduttiva è un intervento di chirurgia estetica volto alla riduzione del seno laddove un seno troppo prosperoso risulti sproporzionato rispetto all'anatomia del paziente.

Il volume e la forma del seno sono fattori determinati geneticamente, l'ipertrofia è quindi ereditaria e non si può prevenire. Concorrono ad un ulteriore sviluppo fattori come: l'alimentazione o la gravidanza che comportano un notevole aumento della percentuale di grasso.

Esiste invece una condizione clinica definita gigantomastia caratterizzata da un eccessivo sviluppo della ghiandola mammaria e riscontrabile soprattutto in età puberale. In questo caso oltre ai problemi estetici sono riscontrabili anche problemi funzionali e psicologici. Se accertata, la mastoplastica riduttiva è mutuabile poichè si procederà con l'asportazione di tessuto adiposo e ghiandolare di almeno 1 Kg per ciascun seno.

Per chi è indicato?

 Questo tipo di intervento chirurgico è consigliato nel caso di:

  • Volume eccessivo del seno
  • Seno pendulo, pesante e areole volte verso il basso
  • Dolori funzionali come: mal di schiena, scoliosi, dolore alle articolazioni e vizi di postura.

È rivolto a pazienti di qualsiasi età, anche adolescenti. In questo caso, però, bisogna aspettare i 18 anni in quanto ogni intervento di chirurgia estetica è vietato dalla legge, ma per un risultato ottimale è bene aspettare il completo sviluppo ormonale e fisico in modo da non compromettere risultati a lungo termine.

La fase pre-operatoria

Durante un previo colloquio con il chirurgo verrà esaminata la forma e il volume del seno e, se necessario, caratteristiche particolari. Saranno poi prescritti esami quali:

  • Mammografia
  • Esami del sangue
  • Radiografia del torace
  • Elettrocardiogramma

Sarà richiesta la sospensione della pillola anticoncezionale e dell'assunzione di medicinali come: tachipirina e aspirina.

È consigliabile smettere di fumare nonostante non siano stati riscontrati problemi causa-effetto relativi al tabagismo.

Il giorno prima dell'intervento si terrà un ulteriore colloquio per convalidare il programma dell'operazione, e riconfermare il consenso informato, documento che attesta il tipo di procedura che verrà eseguito, i risultati, il decorso post-operatorio e le possibili complicazioni.

Durante la fase preliminare vengono menzionati i diversi tipi di incisione quali:

  • Tradizionali
  • Con incisione ridotte

Sebbene la preoccupazione maggiore del paziente è rivolta all'estensione delle cicatrici, le tecniche con incisioni ridotte tendono a schiacciare e ad alzare il seno verso l'alto e per questo è necessario attendere diverso tempo prima di poter apprezzare il risultato finale.Le incisioni tradizionali comportano, sì, più cicatrici ma non creano problemi in fase di allattamento (condizione, però, non assicurata da nessun intervento di riduzione al seno).

Prima di sottoporsi all'intervento il paziente dovrà essere consapevole che le cicatrici, seppur sottili e lineari, sono permanenti e visibili. Tuttavia la qualità di queste dipende dal processo cicatriziale del singolo paziente, dall'età e dalla presenza o meno di patologie particolari. Normalmente il colore rossastro tende ad attenuarsi nell'arco di 6-12 mesi.

 L'intervento

La mastoplastica riduttiva solitamente viene eseguita in regime di day-hospital e praticata mediante l'uso dell'anestesia totale, in alternativa viene utilizzata una particolare combinazione di anestesia locale e sedazione profonda.

 L'operazione prevede l'asportazione dei tessuti ghiandolari, adiposi e cutanei in eccesso mediante la classica incisione "ad ancora" dall'areola fino al di sotto del tessuto da eliminare. Il tessuto e il capezzolo vengono poi rimodellati e liftati secondo quanto stabilito in fase di colloquio. Dopodichè si procederà con la sutura dei tessuti e con il bendaggio del seno.

Trattamento post-operatorio

Durante i primi giorni post-operatori è consigliato l'assoluto riposo per non compromettere la cicatrizzazione.

La comparsa di dolori, gonfiori e lividi è del tutto normale, la situazione dovrebbe stabilizzarsi tra le 2 e le 4 settimane dopo l'intervento evitando comunque sforzi e movimenti con le braccia.

Dopo 10-15 giorni dall'intervento, se presenti, vengono rimossi i punti di sutura, dopodichè è possibile praticare la doccia.

Per almeno un mese è sconsigliato l'uso di reggiseni normali, al loro posto sono preferibili quelli sportivi.

Sarà a cura del chirurgo prescrivere trattamenti antidolorifici e fornire consigli sul comportamento da adottare durante la fase di decorso.

Mastoplastica riduttiva rischi e complicazioni

Nonostante sia un intervento sicuro, anche la mastoplastica riduttiva presenta dei rischi e delle possibili complicazioni che si possono verificare in fase post-operatoria. Tra questi dobbiamo citare:

  • Sensibilità ai capezzoli: è provocato dallo scarso apporto sanguigno ai capezzoli e al tessuto mammario. Può verificarsi in uno o in entrambi i capezzoli ma la condizione è temporanea, solo in rari casi è irreversibile.
  • Cicatrici ipertrofiche e cheloidi: in rari casi le cicatrici rimangono arrossate e in rilievo. Normalmente vengono prevenute con l'uso di creme e cerotti appositi, tuttavia per correggere questo inestetismo è necessario un ritocco chirurgico che potrà essere ambulatoriale o eseguito in anestesia locale.
  • Asimmetria: sebbene sia una condizione naturale dell'essere umano, nel caso in cui si notino ancora delle differenze tra una mammella e l'altra è necessaria una revisione chirurgica.

Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Medicina Estetica
Medicina Estetica

La medicina estetica è una branca della medicina che si occupa di tutte quelle cure ed i trattamenti medici che concernono l'estetica dell'individuo.

Chirurgia Plastica
Chirurgia Plastica

In Italia la specializzazione in Chirurgia Plastica viene conseguita dopo un periodo di formazione di 5 anni presso una Scuola Specialistica Universitaria.

Chirurgia Estetica
Chirurgia Estetica

La Chirurgia Estetica o "chirurgia dell'apparenza" trae le proprie origini dalla Chirurgia Plastica utilizzandone le medesime procedure operative.

Richiedi una consulenza o prenota una visita

Prenota ora