Chirurgia del Corpo

Gluteoplastica caserta

Fianchi e glutei

  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei
  • Fianchi e glutei

Cos'è la liposuzione?

La liposuzione, o lipoaspirazione, è una tecnica di chirurgia estetica che permette di aspirare le cellule adipose localizzate tramite l'utilizzo di una cannula a punta smussa, quindi non tagliente, collegata ad un dispositivo di aspirazione che crea un circuito di pressione negativa tale da sgretolare e assorbire i cuscinetti di grasso in eccesso.

Può essere praticata in un gran numero di regioni del corpo come: i fianchi, la regione laterale e interna delle cosce, l'addome, le ginocchia, il collo e i glutei.

Naturalmente la liposuzione non dev'essere intesa come un'alternativa alla dieta e all'esercizio fisico, bensì come una procedura chirurgica per rimodellare il corpo eseguibile laddove gli sforzi convenzionali non permettono il raggiungimento del risultato desiderato.

Generalmente le donne optano per la liposuzione quando si desidera eliminare le cosiddette "culotte de cheval", mentre gli uomini per le "maniglie dell'amore".

È giusto sottolineare che non tutti sono candidati ideali, il paziente dovrà presentare un peso corporeo stabile, essere fisicamente attivo e godere di una buona elasticità cutanea per favorire il rimodellamento dei tessuti in fase post-operatoria.             

Fase pre-operatoria

Durante un previo colloquio verrà esaminata l'elasticità della pelle e le regioni da trattare, e in base a queste si deciderà il tipo di tecnica da utilizzare che potrà essere singola o una combinazione di più tecniche per ottenere il risultato programmato, e possono essere:

  • Liposuzione tradizionale: a seconda della zona da trattare vengono praticate delle incisioni attraverso cui verrà inserita la cannula di aspirazione, questa creerà nella cute sottostante una forma "a raggio" che frantumerà il grasso in eccesso artefice dell'inestetismo definito "a buccia d'arancia". Durante questa manovra, però, potrebbe verificarsi la rottura di capillari e vasi sanguigni.
  • Liposuzione superficiale: è solitamente usata in combinazione alla liposuzione classica quando si vuole una maggiore uniformità della pelle.
  • Liposuzione con ultrasuoni: prevede l'inserimento di una sonda in titanio collegata ad un dispositivo che emette ultrasuoni in grado di frantumare anche le cellule adipose più resistenti preservando, però, i vasi sanguigni e i capillari che circondano la zona. Successivamente si inserirà la cannula tradizionale per aspirare il grasso. È una metodologia che richiede particolare attenzione poichè il calore generato dagli ultrasuoni potrebbe danneggiare i tessuti.
  • Microliposuzione: è una procedura indicata per trattare piccole zone, infatti il processo di aspirazione avviene manualmente mediante l'uso di siringhe. È un trattamento meno aggressivo e può essere impiegato per prelievi di tessuto adiposo utilizzabili per il lipofilling.

Nel caso il cui il paziente oltre al grasso localizzato presenti anche lassità cutanea, è possibile valutare l'ipotesi di abbinare alla liposuzione un intervento di dermolipectomia così da rimuovere sia il pannicolo adiposo che il tessuto in eccesso.

Dopo aver definito la metodologia più adeguata saranno prescritti esami di rutine come: elettrocardiogramma ed esami del sangue per controllare lo stato di salute ed escludere la presenza di eventuali complicazioni che potrebbero compromettere l'intervento stesso e il risultato finale.

Successivamente al paziente verrà consegnato un consenso informato da firmare in cui si attesta il tipo di operazione a cui si sottoporrà e le possibili complicazioni riscontrabili durante e dopo l'operazione.

L'intervento

Le modalità di intervento variano a seconda della zona interessata così come il tipo di anestesia, questa infatti può essere:

  • Locale: interessa zone circoscritte come i fianchi e le ginocchia.
  • Peridurale: la sensibilità viene ridotta dal bacino in giù in modo da conservare lo stato di coscienza.
  • Totale: è impiegata in casi in cui le zone da trattare sono molto estese, solitamente riguarda la parte superiore del corpo, oppure su richiesta del paziente.

Indipendentemente dalla metodologia adottata, l'intervento prevede la delimitazione della parte da operare tramite dei disegni. Successivamente, a seconda delle necessità, verranno iniettati enzimi, soluzione fisiologica ed anestetici che favoriranno la mobilità delle cellule adipose e conterranno la fuoriuscita di sangue. A questo punto si procederà con l'intervento che terminerà con il bendaggio attraverso l'uso di una guaina contenitiva.

Trattamento post-operatorio

Il recupero è abbastanza rapido ma varia a seconda della quantità di tessuto rimosso e dall'area sottoposta all'operazione. È importante rimanere a riposo nelle successive 48 ore, dopo almeno una settimana è possibile riprendere le attività di vita quotidiana stando, però, attenti ad attività eccessivamente faticose.

La guaina contenitiva dovrà essere indossata per almeno un mese per limitare la formazione di ecchimosi, edemi e favorire il rimodellamento dei tessuti.

Il risultato sarà visibile dopo qualche settimana, anche se occorreranno alcuni mesi affinchè sia visivamente possibile notarlo.

Rischi e complicanze della liposuzione

Come qualsiasi intervento anche la liposuzione comporta rischi e complicazioni come:

  • Irregolarità della pelle
  • Torpore
  • Sensibilità cutanea
  • Infezioni

Rimodellare i glutei con Macrolane

Molti si chiedono se sia possibile rimodellare i glutei senza intervenire chirurgicamente. La risposta è sì, ed è possibile grazie a Macrolane: un particolare filler a base di acido ialuronico ad alto peso molecolare utilizzato qualora non si disponga di grasso corporeo sufficiente per un rimodellamento mediante lipofilling.

L'alta densità del filler lo rende ideale per un rimodellamento glutei senza chirurgia.

Tale biomateriale è tuttavia riassorbibile, pertanto sono necessarie iniezioni complementari a distanza di circa un anno, la procedura è ambulatoriale, ovvero senza necessità di ricovero, così da consentire una piena rapida ripresa delle attività quotidiane.

 

Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Medicina Estetica
Medicina Estetica

La medicina estetica è una branca della medicina che si occupa di tutte quelle cure ed i trattamenti medici che concernono l'estetica dell'individuo.

Chirurgia Plastica
Chirurgia Plastica

In Italia la specializzazione in Chirurgia Plastica viene conseguita dopo un periodo di formazione di 5 anni presso una Scuola Specialistica Universitaria.

Chirurgia Estetica
Chirurgia Estetica

La Chirurgia Estetica o "chirurgia dell'apparenza" trae le proprie origini dalla Chirurgia Plastica utilizzandone le medesime procedure operative.

Richiedi una consulenza o prenota una visita

Prenota ora